Con caro benzina Usa puntano su mezzi pubblici e 'car pool'

Per ora nonostante impennata prezzi calo uso carburante limitato

Redazione ANSA NEW YORK

 Con il caro benzina (secondo alcune previsioni potrebbe arrivare a sette dollari al gallone entro la fine dell'estate) alcune città cercano di correre ai ripari per aiutare i cittadini. Chicago, ad esempio, offre un abbonamento valido un mese per metropolitana e autobus a soli cento dollari, mentre altre tornano a proporre corsie per 'car pooling' in modo che lavoratori possano organizzarsi meglio per muoversi in gruppo. E secondo gli esperti, è probabile che molte persone che hanno la possibilità di lavorare da casa riducano il più possibile i viaggi in ufficio. Nonostante l'impennata dei prezzi tuttavia il calo dell'utilizzo di carburante è limitato, ma gli americani potrebbero iniziare a spendere meno per altri beni e servizi, creando grossi problemi per l'economia. Nella settimana terminata lo scorso sabato - secondo OPIS, che tiene traccia dei prezzi della benzina e dei dati sui consumi - c'è stato un calo del 5% nella quantità di benzina pompata nelle stazioni di servizio statunitensi rispetto alla stessa settimana di un anno fa. In quel periodo il prezzo medio nazionale è passato da 3,04 dollari al gallone il 29 maggio 2021 a 4,60 il 28 maggio di quest'anno. Il consumo di benzina per ora non mostra segni significativi di rallentamento anche negli stati con i prezzi medi più alti della nazione, come la California, dove la media statale ora è di 6,21 dollari al gallone. La tipica famiglia americana acquista circa 90 galloni di benzina al mese, ha spiegato ai media Tom Kloza, responsabile globale dell'analisi energetica per OPIS. Quindi l'aumento dei prezzi da 3,04 a 4,60 dollari a gallone costerà altri 150 dollari al mese agli americani. Secondo gli esperti tuttavia, è probabile che la spesa per altri articoli subisca un duro colpo poiché i prezzi del gas continuano a salire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie