Germania, punti ricarica crescono meno di auto elettriche

Per VDA occorrono almeno 2.000 nuove colonnine alla settimana

Redazione ANSA ROMA

L'Associazione tedesca delle industrie automobilistiche VDA richiama l'attenzione sul fatto che a fronte di un forte aumento delle immatricolazioni di modelli elettrici e elettrificata plug-in in Germania, il numero delle stazioni di ricarica "non tiene il passo".

In un documento emesso ieri la VDA sottolinea che "mentre ogni mese vengono immatricolate quasi 60.000 nuove auto elettriche in Germania, il numero di punti di ricarica accessibili al pubblico cresce solo di poco meno di 1.000 unità al mese". Secondo un'indagine del settore, le difficoltà per gli utenti di rifornirsi alle stazioni di ricarica sono in crescita: sei mesi fa, ogni punto di ricarica doveva essere condiviso nel Paese da 13 auto a batteria, ora ce ne sono 17.

"Abbiamo bisogno di circa 2.000 nuovi punti di ricarica a settimana - ha ribadito il presidente dell'associazione Hildegard Müller - ed è inoltre urgente creare un registro centrale per i punti di ricarica privati, che è l'unico modo per ottenere un quadro completo dell'infrastruttura di ricarica in Germania e portare avanti l'espansione in modo mirato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie