Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Per le ragazze della Gen Z è boom make up ‘fai bella figura’ in classe e routine beauty per dormire di più

Per le ragazze della Gen Z è boom make up ‘fai bella figura’ in classe e routine beauty per dormire di più

Da TikTok i trend #backtoschoolmakeup e #nightskincareroutine

16 ottobre 2023, 18:30

di Agnese Ferrara

ANSACheck

Teenager si truccano al telefonino foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Teenager si truccano al telefonino foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA
Teenager si truccano al telefonino foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il pallino per il trucco ce l’hanno da tempo le ragazze della Generazione Z ma si è intensificato nella prima settimana di scuola. La ricerca di un look ideale sui social per ‘fare bella figura’ in classe è spasmodica. La loro bibbia del maquillage perfetto è TikTok e i video tutorial del genere #backtoschoolmakeup di questi giorni superano i 150 milioni di click/visualizzazioni. Le guru, spesso ragazze comuni, impartiscono consigli per il trucco ad hoc per essere perfette in classe, insieme alla giusta skincare del mattino e ad una precisa routine di cure serali che parrebbero utili per dormire meglio e nelle quali le ragazze credono ciecamente. La Gen Z infatti accusa tanta fatica da insonnia e cerca di risolverla spalmando gel, maschere, scrub serali sperando di svegliarsi il mattino sucessivo meno affaticate e pronte per uscire.
E' così che l’hashtag #nightskincareroutine conta ora oltre 340 milioni di visualizzazioni, battendo perfino quello sul trucco ideale per i primi giorni di scuola. Segnala il trend Nelly Rodi, agenzia francese di trendsetter, cool hunting e di ricerca riassumendo che il makeup per fare bella figura in classe più consigliato dalle influencer e cliccato dalle ragazze è quello che "promuove un look appropriato alla situazione, quindi discreto, rapido e persino impercettibile che si può riassumere nell’uso di un correttore per imperfezioni e acne, una ridefinizione delle sopracciglia (le ragazzine vanno matte per i pettiniti e i gel che le sollevano), un leggero blush e un prodotto labbra in tonalità nude".
“I più piccoli della Generazione Z, quelli delle scuole medie (11-15 anni), - riferiscono gli analisti Nelly Rodi, - hanno già adottato i codici di una skincare routine completa. Marchi come Byoma o Florence by Mills hanno costruito la propria identità attorno a questi giovani consumatori offrendo routine semplici con prodotti “gioiosi”, divertenti e multiuso, affrontando problemi molto specifici di questa età come l’acne, e tutto a prezzi accessibili”.
Tra i brand più amati dalle ragazze e dalle ragazzine ci sono i prodotti cosmetici coreani che per le fasce di età più giovani, continuano a guadagnare terreno sui mercati occidentali creando gamme di prodotti o addirittura interi marchi solo per l'Europa o gli Stati Uniti, ad esempio DrJart+ o La Neige e la K-Beauty (8,4 miliardi di visualizzazioni, # kbeauty) piace sempre di più. In Italia, nei giorni a ridosso con l’avvio dell’anno scolastico, le giovanissime hanno passato le ore nelle catene di profumerie che distribuiscono anche marchi di nicchia (sempre dalla Corea) ma per loro rinomatissimi perché veicolati dai social. Fanno incetta di fluidi, sieri leggeri, gel idratanti e acque del brand Byoma e le linee rinfrescanti del brand Laneige (tra i primi posti nei trend di TikTok) ma strizzano anche l’occhio ai sieri botanici della francese Yves Rocher.
In Italia le teenagers affollano le profumerie e in monomarca da Sephora (che commercializza tra l'altro il brand Byoma e le maschere da notte coreane Laneige)  al maquillage dell'italiana tra le piu famose tra le ragazze, Kiko Milano. Inoltre il brand francese SVR: dagli oli micellari lavanti alle creme corpo dopo la doccia (linea Topialyse) per la pelle secca. Sempre di SVR Sebiaclear creme spf 50  che corregge le imperfezioni tipiche della pelle mista e grassa a tendenza acneica e ha un'azione opacizzante. LaRoche Posay ha tre prodotti must have per le pelli a tendenza acneica, pochi ma essenziali secondo la  nuova tendenza  #SkinStreaming, una skincare routine più minimal, che promuove pochi passaggi ma dalla massima efficacia: detersione, idratazione e protezione solare. Si tratta di Effaclar Gel detergente schiumogeno, il Duo + M, con il nuovo attivo Phylobioma, Niacinamide e Procerad  e l'Anthelios UvMune fluido e gel crema che ha dentro anche il Mexoryl 400.
Tra le marche più ambite dalle giovanissime ma più costosa,  Drunk Elephant , ricca di creme idratanti e routine skincare. Adorata anche la linea maquillage di Fenty Beauty, messa a punto dalla loro guru Rihanna, jn particolare i fondi colorati in molte tonalità e resistenti al sudore e ad effetto 'trucco senza trucco' adatto in classe. Nei top delle scelte gli ombretti liquidi di Kiko Milano  (e moltissime marche vendute  su Amazon).
“Le ragazze si fanno conquistare anche dagli ingredienti dei prodotti made in Corea, alla base della routine di bellezza come i prodotti fermentati, ad esempio con riso rosso, melaleuca, acido glicolico ed estratti a base di frutti locali con proprietà antietà come la yuja, - sottolineano gli autori del report. - Nuove anche le gestualità applicative dei prodotti per lo skincare, come testimonia l'ascesa dei dischetti tonici (come quelli dei marchi Anua o Needy): si tratta di dischetti di cotone imbevuti di siero che possono essere utilizzati sia per idratare che per un'esfoliazione delicata. Infine, la K-Beauty è all'origine della tendenza pelle trasparente ossia #glassskin o #skinflooding, che consiste nell'applicare diversi agenti idratanti in sieri e creme per ottenere un incarnato radioso”. Sul fronte della pelle radiosa, su TikTok c’è un mondo di consigli in nome dell’hashtag #glassskin con ragazze che si impomatano dalla testa ai piedi per fare apparire la pelle lucente, perfino traslucida come il cristallo.
Al look ‘buona la prima’ per apparire perfette in classe somma quello della routine beauty per andare a dormire, abitudine che le generazioni di donne precedenti non sognavano nemmeno. Invece il ritorno a scuola segna spesso l’inizio di nuovi propositi, soprattutto quando si tratta di cura della pelle. Spiegano gli analisti: “L’hashtag #nightskincareroutine con i suoi 340 milioni di visualizzazioni su TikTok, riunisce sempre più contenuti che promuovono la performance e la redditività del tempo trascorso a dormire, un nuovo modo di affrontare il sonno come opportunità per prendersi cura della pelle durante tutta la notte e che le ragazze della Gen Z percepiscono di più. Può perfino far sorridere gli adulti la grande quantità di prodotti che le giovanissime TikToker si spalmano addosso affinché il corpo “possa lavorare intensamente mentre dormiamo”. Ci sono routine serali impegnative per il viso (tra i brand più rinomati il coreano Laneige è al top dei trend su Instagram e TikTok), per il corpo (anche con oli vegetali) e perfino per assicurarsi una piega capelli perfetta al risveglio e non perderci troppo tempo per non fare tardi in classe (#sleepwithcurls). Inoltre l'uso di mascherine sul viso per dormire. Infine, segnala Nelly Rodi, il #mouthtaping (126,6 milioni di visualizzazioni) che consiste nel fasciarsi la bocca per respirare solo con il naso in modo da scolpire la forma del viso (la pratica è controversa e criticata dai medici, meglio non seguirla). Si dice che ognuno di noi applica ogni giorno una decina di cosmetici (dati Cosmetica Italia) ma, facendo un conto sommario, le ragazze di oggi in questo periodo ne stanno usando almeno una ventina e le statistiche andranno aggiornate.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza