Sondaggio, alunni con Green pass, proposta piace solo a prof

I dirigenti scolastici sono i più contrari

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 DIC - Hanno ragione più di 200 sindaci a chiedere di rendere il Green pass obbligatorio anche per gli studenti? Tra il personale scolastico gli unici che si esprimono favorevolmente sono gli insegnanti. A rivelarlo è un sondaggio della Tecnica della Scuola, al quale hanno partecipato oltre 2mila lettori: tranne i docenti, che hanno detto sì nel 57,3% dei casi, tra coloro che gravitano nel mondo scolastico la maggior parte si dichiarano contrari all'obbligo di possedere la certificazione verde per entrare in classe.
    La categoria degli insegnanti è anche quella che ha risposto in maggiore numero al sondaggio: ben il 63,9% delle risposte è costituito da docenti, a seguire, genitori (circa 2 su 10), quindi dirigenti e personale Ata.
    E a proposito dei presidi, sono proprio i dirigenti scolastici i più refrattari all'ipotesi del Green pass obbligatorio tra gli alunni: 8 su 10 hanno detto 'no', una percentuale che supera persino quella dei diretti interessati.
    Gli studenti che hanno espresso la loro contrarietà al Green pass sono infatti 7 su 10 contrari: un diniego che giunge a ridosso dell'avvio della campagna vaccinale allargata agli alunni della scuola primaria e la fine di quella dell'infanzia (quindi tra i 5 e gli 11 anni). Infine, hanno detto 'no' alla richiesta dei primi cittadini anche il 69,6% dei genitori e il 72,3% del personale Ata.
    Entrando nel dettaglio, i feedback sono giunti in modo equivalente dalla scuola primaria e secondaria di primo grado, che hanno fornito il 47,3% di risposte, e dalla scuola secondaria di secondo grado (licei agli istituti tecnici e professionali) che ha fatto registrare un 47,7% di risposte.
    Quanto alla provenienza geografica delle adesioni al sondaggio, dal Nord Italia sono giunte la maggior parte delle risposte: ben il 40%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA