Banco Bpm e Banca Akros finanziano cartolarizzazione green

Operazione da 25,6 milioni garantita da impianti di rinnovabili

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 23 GIU - Glennmont Rebs Fund, Banco Bpm, e Banca Akros hanno realizzano in Italia una nuova operazione di cartolarizzazione green per un valore di 25,6 milioni di euro, garantita da un portafoglio di impianti di energia rinnovabile con una capacità installata totale di 110 Mw.

L'operazione di cartolarizzazione consiste nell'emissione di titoli Abs Senior per 16,5 milioni di euro e di titoli Abs Junior per 9,1 milioni di euro, da parte di Spv Project 2011, società veicolo italiana. I proventi dell'emissione dei titoli sono stati utilizzati per rifinanziare l'acquisizione, da parte di Glennmont, di un portafoglio di contratti di finanziamento in project finance erogati da una banca italiana e destinati alla realizzazione di impianti solari ed eolici in Italia, con capacità installata totale di 110 MW.

Banco Bpm ha agito in qualità di sottoscrittore dei titoli della classe Senior mentre Glennmont Rebs Fund ha sottoscritto i titoli della classe Junior. Banca Finint ha agito in qualità di sponsor regolamentare dell'operazione, sottoscrivendo una quota del 5% di ogni tranche dei titoli emessi nonché nei ruoli di servicer, corporate servicer, agente di calcolo e rappresentante degli obbligazionisti.

Banca Akros ha agito in qualità di arranger nell'operazione.

L'operazione ha visto impegnati gli studi legali Orrick e Ashurst in qualità di legali rispettivamente di Glennmont e di Banco Bpm. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie