Rinnovabili: Anev,cammino dell'eolico bloccato da burocrazia

Al via campagna 'Libera l'energia' per Giornata mondiale vento

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 15 GIU - "Sul cammino dell'energia eolica, chiamata nell'attuale fase di transizione ecologica a dare il proprio contributo per la lotta ai cambiamenti climatici e per favorire la decarbonizzazione, troppo spesso" si incontrano "ostacoli burocratici che ne bloccano lo sviluppo. È necessario quindi 'liberare l'energia eolica'". Questo il senso della campagna di comunicazione 'Libera l'energia, segui il vento', lanciata dall'Anev (Associazione nazionale energia del vento) per il 2021, nel corso del convegno on-line dedicato alla Giornata mondiale del vento che si celebra oggi.

Al centro della discussione "la linearità e la trasparenza dei processi autorizzativi, che chiede da anni di ricondurre le tempistiche medie degli iter per la realizzazione degli impianti eolici": oggi ci vogliono "oltre 5 anni" rispetto "ai 6 mesi previsti dalla normativa". Un blocco causato - viene spiegato - da "pareri discordanti tra decisori. Il superamento di questi contrasti potrebbe avvenire con regole chiare e indicazione preventiva delle mitigazioni".

Secondo il presidente dell'Anev Simone Togni "la transizione ecologica è un'opera immane che ha a che fare con la semplificazione delle procedure burocratiche di cui si parla nel Piano nazionale di ripresa e resilienza". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie