Recovery: Cingolani, la voce idrogeno non è un favore a Eni

"Puntiamo all'idrogeno verde, ma occorrono anni"

Redazione ANSA ROMA

"Le mando una copia del Pnrr. Se lei trova una cosa del genere, ne riparliamo. Non so che cosa dire. Questa cosa non c'è scritta. E' facile impostare su una premessa che non esiste un lungo discorso". Lo ha detto stamani il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, alla trasmissione "Radio anch'io" su Rai Radio 1, rispondendo a una domanda se il capitolo idrogeno del Recovery Plan non sia un favore all'Eni per permetterle di produrre il gas dal metano.

"La situazione è chiarissima - ha detto ancora il ministro -. Noi dobbiamo puntare sull'idrogeno verde (prodotto dall'acqua con energie rinnovabili, a zero emissioni, n.d.r). Oggi non abbiamo l'energia rinnovabile per produrlo, le infrastrutture di stoccaggio e di distribuzione, e non abbiamo nemmeno sufficiente domanda, perché a parte al cuni settori industriali, sarebbe un po' difficile utilizzarlo. Si chiama transizione perché si deve andare da un punto A a un punto B, ma non ci si va in una settimana, ci si va in alcuni anni. Confondere il senso del tempo con delle affermazioni politiche, non so cosa dirle, e mi riguarda molto poco".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie