Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tenta truffa ad anziana e aggredisce il fratello, arrestato

Tenta truffa ad anziana e aggredisce il fratello, arrestato

Si era finto carabiniere per avere 6000 euro

CROTONE, 13 febbraio 2024, 19:19

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Spacciandosi per un carabiniere ha tentato una truffa ad un'anziana, ma al ripensamento della donna ha aggredito il fratello, nel frattempo sopraggiunto, ed è scappato portando via alcuni gioielli. La sua fuga, però, è durata poche centinaia di metri ed è stato bloccato dagli agenti di una volante dopo la richiesta di aiuto lanciata dalla donna.
    E' quanto successo a Crotone. L'uomo, un 22enne di Napoli, è stato arrestato per tentata estorsione, rapina e lesioni.
    La vicenda ha avuto origine da una telefonata, ricevuta dall'anziana, da parte di un soggetto qualificatosi come carabiniere. Quest'ultimo le ha comunicato che il fratello era rimasto coinvolto in un incidente e che sarebbe finito carcere se non avesse pagato 6.000 euro.
    Mentre la telefonata stava per concludersi - è la ricostruzione degli investigatori - alla porta della donna si è presentato un uomo il quale, dopo essere entrato in casa furtivamente, ha chiesto la donna la somma di denaro o, in mancanza, i monili d'oro presenti in casa. Monili che la vittima, di tutta fretta, ha recuperato e adagiato sul tavolo.
    Improvvisamente, però, ha cambiato idea, decidendo di non consegnare più i gioielli. L'uomo, quindi, le ha afferrato il braccio impossessandosi dei gioielli. Proprio in quel momento ha fatto ingresso nell'appartamento il fratello della donna il quale, notando il malfattore, ha tentato di bloccarlo. Il giovane ha aggredito l'uomo e dopo aver abbandonato il sacchetto contenente gran parte dei gioielli, è uscito dall'appartamento, allontanandosi frettolosamente.
    La vittima ha chiamato il 113, fornendo la descrizione dell'uomo che si era introdotto in casa sua, che è stato bloccato subito dopo dagli agenti di una volante e trovato con addosso parte della refurtiva.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza