>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Basilicata, file per siero AstraZeneca

Momenti di tensione a Potenza. Bardi, "è stato un successo"

(ANSA) - POTENZA, 12 APR - Lunghissime file, a Potenza e a Matera, e momenti di tensione, in particolare nel capoluogo lucano, si sono registrati oggi nei due principali punti vaccinali lucani: tutta "colpa" della possibilità offerta dalla Regione alle persone tra i 60 e i 79 anni di ricevere il siero anti-covid AstraZeneca senza aver prenotato. Dopo il messaggio via social inviato dalla Regione ieri pomeriggio un po' a sorpresa, senza, ad esempio, che le Aziende sanitarie provinciali fossero state informate, stamani, fin dalle prime ore, in centinaia si sono presentati alle tende del Qatar allestite negli ospedali dei due capoluoghi di provincia della Basilicata: soprattutto a Potenza vi sono stati attimi di concitazione. Tutto più regolare a Matera.
    E se il Pd, uno dei partiti di opposizione in Consiglio regionale, la Cgil, e tantissimi utenti sui social hanno criticato aspramente la gestione, per il presidente della Regione, Vito Bardi, la "convocazione Astra" è stato "un successo: i lucani smentiscono l'allarmismo mediatico contro il vaccino AstraZeneca, che è sicuro e ha messo in sicurezza un grande Paese come il Regno Unito. Abbiamo deciso di limitare la giornata di domani, martedì 13 aprile, a chi ha da 79 a 75 anni. Mentre mercoledì 14 aprile sarà la volta di chi ha da 74 a 70 anni".

   "Oggi, alle 17.30 - ha proseguito il presidente della Regione - abbiamo raggiunto il picco di somministrazioni in una singola giornata dall'inizio della campagna vaccinale. Un risultato di quasi tremila vaccinazioni, quasi tutte Astrazeneca, che ci mette in linea con gli obiettivi e le modalità indicate dal Generale Figliuolo". Bardi ha poi annunciato che "da giovedì 15 aprile partiranno le somministrazioni prenotate negli undici punti vaccinali previsti in tutta la regione, così da coprire tutte le aree della Basilicata. L'obiettivo è di inoculare entro un mese la prima dose a tutti i soggetti fragili e agli over 70. Inoltre, a breve - ha concluso il governatore - oltre cento medici di medicina generale che hanno dato la disponibilità potranno vaccinare i rispettivi assistiti presso il proprio studio".

    Poste Italiane ha intanto reso noto che a Venosa (Potenza) e a Matera, giovedì prossimo, 15 aprile, saranno consegnate 1.500 dosi di vaccino anti-covid AstraZeneca e, per la prima volta, anche 1.650 dosi di Johnson & Johnson". (ANSA).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        ANSAcom

        La salute naturale del bambino di Vitalia Murgia (ANSA)

        Tosse e febbre nei bimbi, genitori in ansia per l'autunno

        In 'La salute naturale' pediatra risponde a dubbi più frequenti



        Modifica consenso Cookie