Nasce E-Pelikan, la prima barca da lavoro 100% elettrica

Collaborazione tra Enel e Garbage raccoglie rifiuti galleggianti

Redazione ANSA GENOVA

(ANSA) - GENOVA, 04 OTT - La prima imbarcazione da lavoro al 100% elettrica in navigazione nelle acque marine italiane, E-Pelikan ideata dal Gruppo Garbage, è stata presentata al Porto Antico di Genova a margine del convegno 'Sali a bordo del futuro' organizzato da Enel per discutere sull'importanza dell'elettrificazione di porti e città. Si tratta di uno scafo lungo 7 metri alimentato da pannelli fotovoltaici ideato per raccogliere ogni genere di rifiuto galleggiante attraverso due chele apribili a prua. Al momento non raccoglie le micro plastiche.
    Enel ha avviato una collaborazione con il gruppo Garbage, che da anni si occupa di servizi ecologici portuali, marittimi e terrestri, l'imbarcazione potrà ricaricarsi grazie alle infrastrutture Enel X Way, la società del gruppo dedicata alla mobilità elettrica.
    "Da oltre 60 anni ci occupiamo di disinquinamento del mare. - spiega l'Ad di Garbage Paolo Balboni - Con questa imbarcazione full electric abbiamo sviluppato il 'Sistema Pelikan' a zero emissioni che permette di raccogliere ogni genere di rifiuto in mare. Il nostro battello è dotato di droni, row sottomarini e sonde al fine di ricercare i rifiuti. Prevediamo di costruire mille battelli nei prossimi cinque anni, il nostro tour inizia da Genova oggi".
    "E-Pelikan testimonia che è possibile realizzare un'imbarcazione da lavoro al 100% elettrica, - sottolinea la responsabile dei progetti di elettrificazione del gruppo Enel Sonia Sandei - un mercato importante per la nostra cantieristica in cui l'Italia può esprimere la nuova eccellenza della navigazione green". Il progetto sarà presentato nelle prossime tappe dell'iniziativa 'Sali a bordo del futuro' in programma nel lago di Como, a Venezia e ad Ancona. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA