Transizione ecologica fondamentale per 9 italiani su 10

Rapporto dell'Associazione Nazionale Giovani Innovatori

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Nove italiani su 10 ritengono fondamentale investire sulla transizione ecologica, deputando il Dicastero omonimo (40,2%) come attore principale che dovrebbe gestire questo processo, seguito dalle agenzie governative (22,5%) e dai centri e osservatori privati (16,4%). Tra i punti prioritari per facilitare questo passaggio epocale per il nostro Paese, gli italiani mettono al primo posto le energie rinnovabili (30,8%), seguite dall'agroecologia (22,9%) e dalla mobilità a zero emissioni (18,3%). Lo rivela un rapporto sullo stato della transizione ecologica in Italia, promossa da Angi Ricerche (Associazione Nazionale Giovani Innovator) in collaborazione con Lab2101.
    Per quanto riguarda le azioni che dovrebbero intraprendere le grandi aziende per essere protagoniste della transizione ecologica, gli italiani ancora una volta puntano sulle energie rinnovabili (21,4%), sugli investimenti nell'innovazione per la sostenibilità (18,3%) e sull'adozione di sistemi di valutazione premianti verso fornitori che adottano criteri ambientali e sociali (18,2%). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA