Davos: Kerry, compensare gas russo con svolta rinnovabili

Accelerando sforzi possiamo vincere battaglia riduzione Co2

Redazione ANSA DAVOS

(ANSA) - DAVOS, 24 MAG - Sulla lotta al cambiamento climatico "non siamo dove dovremmo essere" e se già prima dell'Ucraina c'era un aumento delle emissioni non in linea con gli obiettivi, "ora l'Ucraina è strumentalizzata per spingere sulla sicurezza energetica" attraverso le fonti tradizionali. Invece, "dobbiamo compensare il gas russo" con le nuove tecnologie disponibili, a partire dall'energia rinnovabili e dalla cattura del Co2.
    Lo ha detto John Kerry, inviato speciale del presidente Biden per il clima, durante un panel al Forum economico mondiale accanto a Xie Zhenhua, l'inviato della Cina con cui aveva firmato un importante accordo alla conferenza Cop26 lo scorso anno a Glasgow. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA