Cop15: Iucn, in Italia 40 vertebrati in pericolo critico

Sono 65 quelli a rischio di estinzione

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 DIC - In Italia sono 40 le specie di vertebrati in pericolo critico, 65 quelle a rischio. Lo rende noto l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Iucn), che compla la Lista rossa delle specie animali e vegetali a rischio, in occasione dell'apertura oggi a Montreal della Cop15, la conferenza Onu periodica sulla Biodiversità.
    Le specie vertebrate in pericolo critico (CR) sono in totale 40. Di queste quelle che si sono aggravate rispetto alla valutazione precedente del 2013 sono la Savetta, il Carpione del Garda, il Temolo adriatico, il Geotritone del Sarrabus, il Mignattino comune, l'Orecchione sardo. Entrano nella valutazione di "pericolo critico" (prima assenti per carenza di dati o non valutati): lo Squalo volpe, la Trota mediterranea, il Falco pescatore, il Voltolino, lo Schiribilla. Le specie classificate "in pericolo" (EN) sono invece 65.
    Gli ambienti italiani ospitano una fauna molto diversificata, tra le più ricche dei paesi europei.
    Complessivamente circa il 10% della fauna italiana è endemica, vale a dire presente esclusivamente nel nostro paese. La ricca diversità di specie animali e vegetali presente in Italia è però soggetta a minacce concrete, dovute all'attività umana.
    Attiva da 50 anni, la Lista Rossa Iucn è il più completo inventario del rischio di estinzione delle specie a livello globale. Il Comitato italiano della Iucn è presieduto dal Ministero dell'Ambiente, la segreteria è presso Federparchi.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA