Legambiente,no a trucchi per aggirare stop plastiche monouso

In commercio oggetti riutilizzabili per numero limitato di volte

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 GEN - "In queste ultime settimane stanno comparendo prodotti in plastica molto simili a quelli monouso ma "riutilizzabili" per un numero limitato di volte, come indicato nelle confezioni. Un modo, a nostro avviso, per aggirare il bando e che porta ad un incremento dell'utilizzo di plastica piuttosto che ad una sua diminuzione". Lo dichiara in una nota il presidente di Legambiente, Stefano Ciafani.
    "L'entrata in vigore della direttiva Sup anche in Italia - prosegue Ciafani - è un importante passo avanti e la prima azione green di questo inizio 2022. Non dimentichiamo che il nostro Paese è da tempo all'avanguardia e leader nella lotta alla plastica monouso e nel contrastare il marine litter con norme nazionali, come ad esempio il divieto dei sacchetti di plastica e dei cotton fioc non biodegradabili e non compostabili e il divieto all'uso di microplastiche nei prodotti cosmetici da risciacquo, riprese poi dalla direttiva europea.
    "Ma nella lotta alla plastica monouso non bisogna abbassare la guardia - conclude Ciafani -, anzi l'impegno per ridurla da qui ai prossimi anni, promuovendo sempre di più il riutilizzabile, dovrà continuare con più forza e determinazione di prima, anche perché con la pandemia, purtroppo, sono tornati prepotentemente gli oggetti di plastica usa e getta". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA