Porti: Giovannini, diano cambiamento e opportunità per donne

Ministro intervenuto a evento Women20

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 DIC - I porti, "inseriti nelle città", siano "luogo di cambiamento, di creazione di valore, di integrazione, non solo economica, ma anche sociale", e "speriamo che queste iniziative aiutino a far vedere il porto come un luogo in cui le donne possano portare le loro capacità", ma anche "svolgere un ruolo che, noi uomini, a volte, abbiamo più difficoltà a a realizzare". Parola del ministro per le Infrastrutture e la mobilità sostenibili Enrico Giovannini, intervenuto pochi minuti fa al convegno "Empowerment delle donne: la transizione ecologica, una sfida per città e porti del futuro", organizzato da Women20 (un organismo che opera nel quadro del G20, composto da donne rappresentanti dei 20 paesi più industrializzati, impegnate nella società civile e sul tema della parità di genere) e dall'Enel. "Noi pensiamo ai porti come luoghi in cui serva la 'forza bruta', ma sono ormai luoghi complessi dell'organizzazione del lavoro", dunque aspetti come "la digitalizzazione e la formazione" fanno sì che vi si possa immaginare una maggior presenza femminile, ha proseguito, ricordando come nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) "noi abbiamo deciso di investire oltre 4 miliardi sulla portualità italiana". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA