ANSAcom
ANSAcom

Ferrovie: a Salcef due accordi per rinnovamento rete Romania

A.d. Salciccia, settore ferroviario cresce con maggiore impulso

ROMA ANSAcom

Nel piano di ammodernamento della rete ferroviaria della Romania ci sarà anche l'Italia. Salcef si è infatti aggiudicata due accordi quadro con la Compagnia nazionale delle ferrovie romene per rinnovare l'armamento ferroviario nelle aree regionali di Timișoara e Cluj. Accordi che fanno parte di un piano di manutenzione di oltre 1.400 km di rete ferroviaria, diviso in otto lotti e finanziato con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza di Bucarest, che prevede investimenti complessivi per circa 29 miliardi di euro di cui circa quattro dedicati all'ammodernamento dell'infrastruttura ferroviaria e del parco rotabile.

Intese che "confermano il trend positivo del settore e, in particolare, del Gruppo Salcef", commenta l'amministratore delegato di Salcef Valeriano Salciccia. "In un anno in cui il Gruppo sta raggiungendo ottimi risultati commerciali, che ne rafforzano il backlog e le prospettive nel medio-lungo termine, siamo soddisfatti di poter dare un contributo importante allo sviluppo del sistema di trasporto su rotaia in Romania", sottolinea Salciccia, spiegando come i due accordi quadro non facciano altro che confermare la presenza di Salcef in Romania, dove il Gruppo opera dal 2007, avendo già completato "importanti progetti ferroviari e per il trasporto urbano".

"Le nuove commesse - ha osservato l'a.d - ribadiscono, inoltre, il ruolo attivo di Salcef Group nella transizione verso la mobilità sostenibile nell'Unione Europea". I due accordi riguardano, nello specifico, il completo rinnovamento della rete fino a 170 km nel lotto di Timișoara e fino a 185 km nel lotto di Cluj. In base alle esigenze operative del cliente l'importo complessivo può variare da un minimo di circa 70 milioni di euro a un massimo di circa 235 milioni. La conclusione dei lavori è prevista per il 2026.

Specchio di un settore che appare in ripresa è anche Innotrans, la fiera ferroviaria più grande del comparto che si svolge a Berlino, alla quale è presente anche Salcef: "Dopo quattro anni di fermo, dovuti al Covid, quest'anno vediamo a Innotrans una grandissima quantità di espositori e visitatori", ha detto Salciccia a margine dei lavori, spiegando come si percepisca "un grandissimo interesse, a riprova che il settore ferroviario sta crescendo con maggiore impulso".

"Quanto a Salcef - ha concluso - stiamo presentando tutti i prodotti e servizi che offriamo nel settore ferroviario, dalla progettazione e costruzione di mezzi rotabili e materiali ferroviari ai lavori sui binari. Tra i prodotti di punta abbiamo il 'ballastless', un sistema denominato 'fast', che viene installato in ferrovie e metropolitane in assenza, appunto, di ballast". Ma abbiamo anche un altro macchinario, chiamato 'Vulcano light', che per la prima volta presentiamo pubblicamente".

In collaborazione con:
Salcef

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie