Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. Comunali: Spoltore, prove di Nuova Pescara con Pd e sinistra

Comunali: Spoltore, prove di Nuova Pescara con Pd e sinistra

Neo sindaco Trulli, meglio fusione al 2027.Debacle destra divisa

(ANSA) - SPOLTORE, 14 GIU - Centrosinistra dominante contro un centrodestra diviso: è il risultato delle elezioni comunali a Spoltore, centro di 20 mila abitanti a ridosso di Pescara e test importante per le vicende della fusione nella Nuova Pescara decretata dalla Regione Abruzzo assieme al capoluogo e Montesilvano. Si tratta della fusione di comuni più importante della storia repubblicana con circa 200 mila abitanti.
    Il nuovo sindaco è Chiara Trulli (Pd), che ha raccolto il 59.5% dei voti contro tre liste distinte di destra, la principale guidata da Marco Della Torre (FdI), che si è fermata al 20,9%.
    La Trulli prende il posto di Luciano Di Lorito, che ha guidato per dieci anni il comune a tradizione centrosinistra.
    Vittoria schiacciante nel feudo rosso con la prima donna sindaco della storia di Spoltore: affermazione anche della lista 'Sinistra Civica', composta da elementi civici, Sinistra Italiana e Art.1, che si attesta al 10,9% dei voti eleggendo due consiglieri. Il Pd è il partito più votato, 36,5%, Cinque Stelle in coalizione di centrosinistra al 2,7%. Forza Italia raccoglie il 9,3%, FdI il 6,5%.
    La Legge regionale prevede che la Nuova Pescara debba entrare in funzione entro il 2023, ma ci sono forti movimenti a posticipare il via al 2027, ed è infatti quanto più volte affermato dalla nuova prima cittadina di Spoltore: "Mi auguro si vada al 2027 - ha detto la Trulli a caldo della sua elezione - perchè i due anni di covid hanno rallentato tutte le procedure amministrative di fusione. Meglio procedere per bene e metterci il tempo giusto". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie