Al via campagna vaccinale antinfluenzale

Da lunedì 4 novembre, disponibili 18 mila dosi

Parte lunedì 4 novembre la campagna di vaccinazione antinfluenzale in Valle d'Aosta. Sono in distribuzione in questi giorni agli studi dei medici di famiglia, dei pediatri di libera scelta, dei medici di sanità pubblica, ai poliambulatori e ai consultori dei distretti le 18 mila dosi acquistate dall'azienda Usl. "Come altre realtà di montagna le percentuali di adesione alla campagna non sono così elevate. L'influenza non è una malattia così banale, ci possono essere fastidiose complicanze", ha sottolineato il commissario dell'Usl Angelo Pescarmona che ha lanciato l'appello ai valdostani e agli operatori sanitari a vaccinarsi. L'anno scorso solo il 45,2% degli ultrasessantacinquenni valdostani ha aderito alla campagna contro il 49% a livello nazionale. La percentuale per gli operatori socio-assistenziali si è fermata al 15%. Marina Verardo, direttore della struttura complessa di Igiene Sanità pubblica ha insistito sulle possibili "complicanze respiratorie e vascolari". E ha citato "badanti e forze dell'ordine, come categorie alle quali è fortemente consigliato il vaccino per la tutela della salute pubblica". Consigliato anche a donne in gravidanza, ai pazienti oncologici, ai malati cronici, ai cardiopatici, ai pazienti multiorgano e familiari a contatto con soggetti a rischio complicanze. La finestra utile per vaccinarsi dura fino al 15 dicembre "essendo il picco epidemico verso le festività natalizie, la copertura dura dagli sei agli otto messi in base alle mutazioni del virus", ha spiegato Verardo.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere