Equo compenso: Lega Vda presenta proposta legge

'Per tutela e sviluppo attività professionali'

   Il gruppo della Lega Vallée d'Aoste ha depositato una proposta di legge riguardante le "Disposizioni in materia di tutela e sviluppo delle libere professioni, nonché di applicazione dell'equo compenso".
    Il testo si propone di "tutelare e sviluppare lo svolgimento delle attività professionali, sia attraverso procedure amministrative che garantiscano il pagamento dei loro compensi da parte di committenti pubblici e privati, contrastando, nel contempo, ogni forma di evasione fiscale, sia mediante l'accesso dei professionisti agli interventi di cui alla legge regionale 31 marzo 2003, n.6 (interventi regionali per lo sviluppo delle imprese industriali e artigiane)". Inoltre "risponde all'esigenza di dare attuazione al riconoscimento del diritto dei professionisti e dei soggetti che svolgono professioni non organizzate disciplinate dalla legge 14 gennaio 2013 n. 4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate) e successive modifiche, all'equo compenso per le prestazioni rese a favore di committenti pubblici".
    "Riteniamo - commenta il vice Presidente del Consiglio regionale Paolo Sammaritani, primo firmatario della proposta di legge - che il valore sociale ed economico delle prestazioni professionali debba essere pienamente riconosciuto". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie