Coronavirus: appello bipartisan, mettere in sicurezza sanità

Documento firmato da 14 consiglieri regionali

(ANSA) - AOSTA, 20 MAG - "Il nostro sistema sociosanitario, che vive una situazione di cronica fragilità causata da anni di scarsi investimenti, ha oggi necessità di poche azioni chiare e coerenti che mettano in sicurezza il sistema ospedaliero e territoriale nel caso di un nuovo aumento di contagi". E' l'appello firmato da 14 consiglieri regionali di diversi gruppi, a sostegno di un documento firmato da 20 medici valdostani.
    "L'attuale Consiglio regionale, che è in prorogatio, e l'Azienda sanitaria locale, guidata da un Commissario da ormai più di 2 anni, - proseguono in consiglieri - hanno il dovere di organizzare e gestire la fase 2 del Covid-19, già iniziata, con un orizzonte temporale non superiore a 6 mesi". L'appello è stato firmato dai consiglieri Stefano Aggravi, Luca Distort, Roberto Luboz, Diego Lucianaz, Andrea Manfrin, Paolo Sammaritani, Nicoletta Spelgatti (Lega Vallée d'Aoste), Alberto Bertin e Chiara Minelli (Rete Civica-Alliance Citoyenne), Elso Gerandin (Mouv'), Manuela Nasso, Maria Luisa Russo e Luigi Vesan (Movimento 5 Stelle) e Claudio Restano (Misto). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie