Fase 2: Pulz, attivare fondo a sostegno settore cultura

"Occorre creare nuove prospettive per intera politica culturale"

Attivare "un fondo per il sostegno delle librerie indipendenti, delle produzioni culturali, anche editoriali, e dei luoghi della cultura". E' una delle proposte avanzate da Adu per consentire al settore della cultura di affrontare l'emergenza coronavirus. "Vi è anche l'esigenza di adattare la fruizione - spiega la consigliera regionale Daria Pulz - alle esigenze di sicurezza imposte dalla pandemia; tale trasformazione, che coinvolge molti spazi comuni dalle librerie, ai teatri, alle sale cinematografiche, alle fondazioni, ai luoghi istituzionali, è costosa e non si può pensare che pesi totalmente sulle spalle dei lavoratori e degli imprenditori del comparto culturale". "Oltre alle misure da attivare nell'immediato - conclude Pulz - vi è poi la necessità di creare nuove prospettive per l'intera politica culturale della Valle d'Aosta, da troppi anni avvitata attorno a pochi eventi molto costosi, manifestazioni che raramente includono i giovani, troppo spesso destinate solo al capoluogo, troppo spesso controllate e gestite dagli Assessorati con poco coinvolgimento degli operatori locali. Quest'ultima è una battaglia più lunga e più complicata a cui, comunque, non ci sottrarremo". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie