Fase 2: Stella alpina e Barocco, bene tolto piede da freno

"Definizione metodo lavoro non è solo esercizio di stile"

Il gruppo consiliare di Stella Alpina e il consigliere Barocco (Misto) "con soddisfazione prendono atto che gli stessi membri del Governo hanno deciso di togliere il piede dal freno per porlo sull'acceleratore visto che, per il ruolo da loro ricoperto, ne hanno assoluta facoltà".
    E' quanto si legge in un comunicato sulla Fase 2 dell'emergenza Coronavirus. "In momenti delicati come quelli che stiamo vivendo - prosegue la nota - anche la forma diviene sostanza e quindi anche la definizione di un metodo di lavoro non è solo un esercizio di stile ma può diventare la differenza tra l'efficacia e la sterile polemica. È per questo motivo che la collaborazione e la condivisione degli obiettivi comuni per migliorare la situazione sanitaria, sociale ed economica della comunità valdostana sono la sola cosa che conta".
    Stella alpina e Barocco auspicano che "in tempi rapidissimi si trovi un punto di contatto anche sulle ulteriori sfide che la gestione della Fase 2 grazie alla prudenza dei Valdostani e con le sue aperture porterà e cioè: la definizione di un ospedale covid dedicato che permetta ai pazienti e a tutti gli operatori sanitari di operare con ancora maggiore sicurezza ed efficacia; la maggiore condivisione delle prossime scelte da compiere con gli addetti ai lavori del mondo sanitario ed economico da parte del Governo e delle sue commissioni tecniche; la programmazione di un piano congiunto di rilevazione del covid19 da effettuare sulla maggior parte della popolazione attraverso i tamponi e gli esami sierologici che, se usati congiuntamente, possono darci una fotografia esatta della situazione della nostra regione e contribuire ad una azione di contrasto efficace al virus".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie