Fase 2: Lega Vda, sconcertate esito audizione in commissione

'Nessuna misura sanitaria in piano Usl'

(ANSA) - AOSTA, 08 MAG - "Siamo nel pieno della fase 2 dell'emergenza Covid-19 e i vertici dell'Azienda Usl della Valle d'Aosta hanno ammesso che, nella bozza del piano per affrontare questa fase, non c'è ancora una sola misura sanitaria". Lo dichiara la Lega Vallée d'Aosta, giudicando "sconcertate" l'esito dell'audizione di oggi in quinta commissione consiliare dei vertici dell'Usl e dei sindacati della dirigenza.
    "L'unico vero tema affrontato nel progetto ideato dal Collegio di Direzione dell'Usl è la riorganizzazione delle strutture sanitarie, - aggiunge la Lega - con una previsione di spesa di varie decine di milioni, articolandole addirittura su tre poli, di cui uno privato. Sul polo privato, che sarebbe ubicato nella clinica di Saint-Pierre, restano peraltro una serie di incognite che ancora non possono consentire di dare certezza sull'effettivo impegno economico finale".
    Secondo quanto riferito dai consiglieri della Lega Vda "i sindacati dei medici e degli operatori sanitari, pur senza polemizzare, hanno elencato una lunga serie di mancanze e di gravi criticità nella gestione dell'emergenza sanitaria nella fase 1 ed hanno lamentato il loro totale mancato coinvolgimento non solo nella fase della prima emergenza, ma soprattutto nella predisposizione della fase 2. Basti pensare che nemmeno uno dei loro rappresentanti, così come i rappresentanti della medicina territoriale, appare fra i componenti della così detta 'Cabina di Regia' creata dalla Giunta regionale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie