Fase 2: Baccega, sindacati sanità coinvolti in scelte

Assessore replica a critiche bipartisan

(ANSA) - AOSTA, 07 MAG - "Non è certo mia abitudine, né della Giunta regionale procedere nelle scelte importanti senza coinvolgere le Organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle categorie in scelte che ipotecano il futuro della sanità". Lo dichiara in una nota l'assessore regionale alla sanità Mauro Baccega, replicando a un documento in cui Lega, Mouv', Vda Libra, Sa, M5S, Barocco e Restano avevano criticato le scelte della Giunta regionale sulla Fase 2 dell'emergenza coronavirus.
    "Ho sempre avuto rapporti chiari, trasparenti e di sereno confronto - aggiunge - su tutte le tematiche di programmazione con tutte le categorie sindacali, a partire da quelle Confederali, a quelle di rappresentanza del comparto Sanità, così come con quelle della Dirigenza - Medica - Veterinaria - Sanitaria e delle Professioni Sanitarie, nonché della dirigenza Professionale, Tecnica e Amministrativa per finire con quelle dei convenzionati (Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera scelta e Specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali".
    Secondo Baccega "forse non è chiaro a chi avanza queste critiche che gli attori principali di questo percorso di programmazione e di azione sono stati proprio i lavoratori delle strutture sanitarie valdostane, a partire dai dirigenti medici, ai medici, agli infermieri, agli Operatori socio-sanitari, ai tecnici di laboratorio e a tutte le figure professionali, anche amministrative, che lavorano nell'ambito sanitario e si sono trovate coinvolte dall'emergenza, con le quali abbiamo condiviso le grandi difficoltà e che ancora una volta ringrazio per il grande impegno". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie