Proposta mutui casa, convenzione banche

A causa mancanza risorse domande 2018 e 2019 sono inevase

(ANSA) - AOSTA, 15 GEN - Una convenzione con le banche per i mutui prima e seconda casa: è quanto propone la maggioranza in un emendamento al bilancio firmato da Pierluigi Marquis (Stella alpina), Jean Barocco (misto) e Jean-Claude Daudry (Av) che sarà presentato in seconda commissione. La richiesta nasce dalla mancanza di risorse, circa 100 milioni di euro, per finanziare tutte le 750 domande di mutuo del 2018 e 2019, a cui si andranno ad aggiungere quelle del 2020. L'accordo con le banche prevede l'intervento della Regione per abbattere l'interesse all'1,5%.
    La proposta - secondo la maggioranza - permette di mettere a bilancio circa 2,2 milioni nel triennio creando gettito fiscale.
    Inoltre le procedure per ottenere il mutuo sono molto più rapide e si possono liberare circa 22 milioni dai fondi di rotazione (restituzione dei mutui) da utilizzare per altre strategie di sviluppo. "E' un grande problema - commenta Marquis - sul quale spero ci possa essere condivisione. La politica non è fatta di slogan ma di soluzione dei problemi".
    La maggioranza ha presentato anche un emendamento per la riduzione dell'Imu del 50% per cinque anni a favore delle ristrutturazioni edilizie. La Giunta ha complessivamente presentato 37 emendamenti: 19 sostitutivi, otto nuovi e 10 firmati assieme ai commissari. La discussione sul bilancio proseguirà nel pomeriggio in Commissione. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie