Torna elezione diretta in tutti comuni

Depositata proposta legge bipartisan

(ANSA) - AOSTA, 12 NOV - Torna l'elezione diretta del sindaco e vice sindaco anche nei 42 piccoli comuni valdostani, con meno di 1.000 abitanti. E' quanto prevede una proposta di legge bipartisan, deposita oggi in Consiglio Valle, frutto di un lavoro di mediazione svolto nell'ambito della prima commissione.
    Il testo è stato sottoscritto dalla presidente Patrizia Morelli (Av) e da Diego Lucianaz (Lega Vda), Elso Gerandin (Mouv'), Roberto Luboz (Lega Vda), Daria Pulz (Adu), Pierluigi Marquis (Stella Alpina), Flavio Peinetti (Uv), Alberto Bertin (Rete civica), Claudio Restano (Misto), Jean-Claude Daudry (Av), Joel Farcoz (Uv). Tra le novità che verrebbero introdotte: una diversa composizione dei Consigli comunali più piccoli (si passa a una maggioranza di 8 consiglieri contro 3 dell'opposizione, anziché 7 a 4); un innalzamento dal 20 al 35 per cento della rappresentanza di genere; una maggiore garanzia della segretezza del voto attraverso il rimescolamento delle schede elettorali tra le diverse sezioni e la rideterminazione delle indennità di funzione spettanti ai sindaci sulla base della popolazione del Comune. Viene anche prevista la possibilità per gli amministratori di ridursi o di rinunciare all'indennità o al gettone di presenza. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere