Rini, su famiglia ci sia fronte comune

A Bard convegno Aiaf la 'Famiglia nel diritto'

(ANSA) - AOSTA, 16 OTT - "Fare fronte comune tra Istituzioni e associazioni di professionisti è fondamentale: solo così riusciremo a recepire le esigenze dei cittadini e dare pieno riconoscimento ai diritti civili nel nostro paese". Lo ha detto la presidente del Consiglio Valle, Emily Rini, in apertura dell'incontro 'La Famiglia nel diritto', organizzato al Forte di Bard dall'Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e i minori Piemonte Valle d'Aosta, con il sostegno del Consiglio regionale della Valle d'Aosta.
    "La nostra Costituzione ha espressamente riconosciuto la famiglia come 'società naturale', che lo Stato non crea ma che riconosce e tutela - ha ricordato la Presidente Rini -. Questo rimane un principio scolpito, nonostante i profondi cambiamenti che hanno caratterizzato il concetto di famiglia".
    Rivolgendosi alla platea di studenti del Liceo sociale di Verrès, la Presidente del Consiglio ha osservato quanto sia "fondamentale coinvolgere i giovani in queste tematiche di educazione civica, tra Costituzione e cittadinanza, affinché conoscano: perché i valori indicati nella Costituzione sono alla base della nostra democrazia e tengono unito il nostro Paese".
    Al centro dei lavori del convegno vi è la riflessione su come l'idea di famiglia sia declinata dal nostro ordinamento.
    Moderati da Bruna Bruni, presidente del direttivo regionale di Aiaf Piemonte e Valle d'Aosta, sono intervenuti Alberto Figone, componente della giunta nazionale Aiaf e direttore della Scuola di alta formazione Aiaf, Claudia Ramella Trafighet, già Presidente del Tribunale di Biella e la presidente nazionale di Aiaf, Cinzia Calabrese. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie