Valle d'Aosta

Lega: forti fibrillazioni in Vda, chiesta espulsione Aggravi

Istanza all'esame del direttivo del partito

Forti fibrillazioni all'interno della Lega Vallée d'Aoste scuotono il partito ad un anno dalle elezioni regionali che hanno visto il Carroccio ottenere il 24% e diventare il primo partito in Valle d'Aosta . Le tensioni 'politiche' delle ultime settimane hanno portato alla richiesta di espulsione del consigliere regionale Stefano Aggravi.
    L'istanza è al vaglio del direttivo della Lega Vda, formato dall'ex presidente della Regione Nicoletta Spelgatti, dal consigliere regionale Paolo Sammaritani e da Marialice Boldi, fondatori e rappresentanti politici-legali del partito in Valle d'Aosta; una decisione sarà presa nei prossimi giorni. A presentare la richiesta - secondo quanto appreso dall'ANSA da fonti interne alla Lega Vda - è stata la stessa Spelgatti.
    Nato ad Aosta il 12 aprile 1985, Aggravi - laurea in economia e legislazione d'impresa - alle regionali del 2020 è stato rieletto nella lista della Lega Vda con 973 voti (terzo in lista come numero di preferenze).

Boldi, smentisco notizia espulsione - "Con riferimento alle note di stampa uscite di recente, in ordine ad una presunta richiesta di espulsione del consigliere Stefano Aggravi da parte del Consigliere regionale Nicoletta Spelgatti, si smentisce categoricamente tale notizia che peraltro sarebbe in contrasto con qualsiasi procedura prevista per il funzionamento interno del Partito". Lo scrive in una nota il segretario della Lega Vda, Marialice Boldi, in merito alla notizia della richiesta di espulsione dal partito del consigliere Stefano Aggravi.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie