A Palazzo Madama Ritratti d'oro e d'argento dei santi

Torino, busti e teste reliquiario da diocesi Piemonte e Savoia

(ANSA) - TORINO, 04 FEB - Apre a Torino, a Palazzo Madama, la mostra Ritratti d'oro e d'argento, a cura di Simonetta Castronovo: una galleria di busti reliquiario - in rame o in argento dorato, arricchiti da pietre preziose, vetri colorati e smalti - dal Trecento al primo Cinquecento, provenienti da tutte le diocesi del Piemonte. Raffigurano santi patroni di alcune delle principali cattedrali della regione, ma ci sono anche esemplari arrivati dalla Svizzera e dall'Alta Savoia: San Teobaldo di Alba, san Giovenale di Fossano, sant'Evasio di Casale, san Secondo di Asti e san Venanzio di Sarezzano, accanto a santi più 'internazionali', come san Giorgio e san Maurizio o sant'Orsola. Nella vetrina centrale il busto in argento di Giove, capolavoro del Museo Archeologico di Aosta e ritrovato in uno scavo archeologico al Piccolo San Bernardo.
    "I busti e le teste reliquiario sono opere d'arte e, nello stesso tempo, oggetto di devozione dei fedeli. Tutti i santi hanno un forte legame con le comunità: lo dimostra il fatto che san Giovenale, patrono di Fossano, lascerà la mostra per un mese, a maggio, per essere presente alle celebrazioni dedicate al protettore della città", spiega la curatrice che ha studiato la rilevante presenza di busti e teste reliquiario in Piemonte e nell'area alpina.
    La mostra - organizzata con il Museo del Tesoro della Cattedrale di Aosta e con la Soprintendenza per i beni e le attività culturali della Valle d'Aosta - fa parte di una serie di esposizioni che avrebbero dovuto sui due versanti delle Alpi.
    per ora partono anche il Museo del Tesoro della Cattedrale di Aosta e il Museo Diocesano d'Arte Sacra di Susa. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie