Istat: in Valle d'Aosta +11,9% morti in primi 8 mesi 2020

Quarta Regione in Italia per incremento percentuale

Sono aumentati dell'11,9% i decessi in Valle d'Aosta tra il gennaio e l'agosto scorsi rispetto allo stesso periodo negli anni 2015-2019, arrivando a un totale di 1.128. Lo riporta l'Istat nel rapporto 'Decessi per il complesso delle cause. Periodo gennaio-agosto 2020', che ha l'obiettivo di "contribuire alla diffusione di informazioni utili alla comprensione dell'impatto dell'emergenza sanitaria da Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente".
    In dettaglio, in Valle d'Aosta i decessi sono calati a gennaio e febbraio (-10,8%), aumentati a marzo (+52,8%) e aprile (+70,3%) - i mesi più duri della prima ondata della pandemia - per poi calare a maggio (-1,8%), giugno (-1,1%), luglio (-16,1%) e tornare a crescere ad agosto (+19,6%).
    Hanno registrato incrementi maggiori solo Lombardia (+38%), Trentino-Alto Adige (+18,2%), Emilia-Romagna (+14,6%). La media del Nord Italia è del +19,5%, del Centro del -0,2% e del Mezzogiorno del -1,1% (media italiana del +8,6%).
    L'Istat ha potuto analizzare i dati "grazie alla collaborazione attivata con il Ministero dell'Interno per l'acquisizione tempestiva dei dati Anpr (Anagrafe nazionale della popolazione residente) e con il ministero dell'Economia e delle finanze per l'acquisizione del flusso dei deceduti tramite l'Anagrafe tributaria".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie