Coronavirus: La Thuile, controllare arrivo turisti su A5

In vista del fine settimana. Sindaco, "sia rispettato Dpcm"

Con il fine settimana alle porte alcuni comuni turistici valdostani temono 'l'assalto' alle seconde case da parte di cittadini provenienti da fuori regione (nei giorni scorsi a Courmayeur, con l'arrivo dei villeggianti, la popolazione è raddoppiata). E' il caso del comune di La Thuile, che ha chiesto alle forze dell'ordine un'intensificazione dei controlli in corrispondenza delle uscite dell'autostrada A5. "Non è per essere contro i proprietari di seconde case, o" fare distinzione tra "residenti e non residenti, il discorso è che deve essere mantenuto il rispetto di normative per la tutela sanitaria di tutti i cittadini che sono sul nostro territorio. Gli spostamenti sono consentiti solo in base alle regole del Dpcm", spiega il sindaco, Mathieu Ferraris.
    Una petizione online contro le dichiarazioni del sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, che nei giorni scorsi invitava i turisti a tornare nelle proprie regioni di residenza, ha raccolto oltre 600 firme.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie