Coronavirus, primi casi positivi in Vda

Tamponi inviati a Istituto superiore sanità per conferma

Primi due probabili casi di Covid-19 in Valle d'Aosta, nel comune di Pontey. Lo comunica la Presidenza della regione, aggiungendo che i tamponi sono stati inviati all'Istituto superiore di sanità per la conferma. Gli esami effettuati ieri su due pazienti presi in carico dal Servizio sanitario regionale sono risultati positivi.

Le persone risultate positive manifestano sintomatologie lievi. I pazienti appartengono allo stesso nucleo famigliare e hanno evidenziato sintomi influenzali. Inoltre uno di essi era stato nelle zone a rischio contagio. Entrambi - così come i loro nuclei familiari e le persone che sono state in stretto contatto con loro, sono stati sottoposti a misure di isolamento preventivo - con assistenza sanitaria e sorveglianza epidemiologica da parte del medico con il supporto del 118.

"L'Unità di coordinamento per il Covid-19 - si legge in una nota - sottolinea comunque che l'evidenziazione di queste positività non deve generare allarmismo. Si raccomanda in ogni caso alla popolazione di evitare, se non strettamente necessario, ogni spostamento verso le zone a rischio".

I due casi di Coronavirus segnalati in una famiglia residente in Valle d'Aosta sono comparsi dopo il rientro di uno studente da Piacenza, città dove si sono registrati diversi contagi. Lo ha appreso l'ANSA.
Il nucleo familiare è numeroso, di almeno sei persone (tra genitori e fratelli dello studente), e risiede in un comune della media Valle. Il personale sanitario, come da protocollo, sta procedendo ad intervistare le persone con cui i componenti della famiglia hanno avuto contatti.

Coronavirus: Valle d'Aosta, 7 persone in quarantena - Tre nuclei familiari sono in quarantena in Valle d'Aosta da oggi per possibile contagio dal nuovo coronavirus, per un periodo di almeno 14 giorni o fino all'eventuale esito negativo del tampone nasale-faringeo. A La Salle, in alta valle, è chiusa in casa una coppia di anziani, il cui figlio è nel lodigiano. Ad Aosta il provvedimento del sindaco è scattato nei confronti di una famiglia di quattro individui e di una persona che vive da sola.

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie