Cogne acciai speciali conferma fiducia in Pirovano

Per la Fiom è una "vicenda sconcertante"

In riferimento alle notizie apparse da ieri sugli organi di informazioni riguardanti una vicenda personale della dott.ssa Monica Pirovano, amministratore delegato della Cogne acciai speciali di Aosta (denunciata per il furto di un orologio Rolex e di un braccialetto Tiffany agli imbarchi dell'aeroporto di Casella), "la Cogne Acciai Speciali conferma piena e completa fiducia nella persona del suo ad ed è certa che la vicenda potrà essere positivamente chiarita nelle sedi competenti". E' quanto si legge in una nota.

Fiom, è vicenda sconcertante - "La Cogne Acciai Speciali è tra le pochissime industrie che in Valle d'Aosta funziona dal punto di vista della produttività e della stabilità economica. Che l'ad, nonché ex presidente di Confindustria Valle d'Aosta, di questa prestigiosa azienda venga denunciata per furto aggravato è sconcertante. Dal punto di vista dell'immagine è una tranvata".
E' quanto si legge in una nota della Fiom Cgil in merito alla denuncia per furto (di un orologio Rolex e di un braccialetto Tiffany agli imbarchi dell'aeroporto di Caselle) nei confronti dell'amministratore delegato della Cogne, Monica Pirovano. "La preoccupazione principale - prosegue la nota - è che questa vicenda possa avere ripercussioni sull'immagine dell'azienda e inevitabilmente sui lavoratori. La notizia lascia l'amaro in bocca a tutti, oltre che un infinito stupore. Se nei prossimi giorni venisse dimostrato che si è trattato di un malinteso, saremmo soddisfatti anche noi. Se invece, ma speriamo vivamente di no, venisse dimostrato che non si tratta di un fraintendimento, auspichiamo che l'ad della Cogne Acciai Speciali faccia un passo indietro".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere