Crac CioccolatoVda,chiesta archiviazione

"Nessuna bancarotta", erano indagati 3 turchi

La procura di Aosta ha chiesto l'archiviazione del fascicolo per bancarotta aperto a seguito del fallimento, nel gennaio scorso, della Cioccolato Valle d'Aosta, l'azienda del gruppo turco Captain Gida nata nel 2016 e che aveva rilevato la ex Feletti di Pont-Saint-Martin, ottenendo un mutuo regionale da quattro milioni di euro tramite Finaosta.
    In base alle indagini non sono emersi profili distrattivi ma si sono delineati i contorni di un'operazione improvvida. Gli indagati erano tre vertici turchi dell'azienda. Il gruppo, nel tentativo di rilanciare l'attività producendo cioccolato di qualità anche con nocciole turche, aveva inoltre investito 1,5 milioni di euro propri. Il mutuo Finaosta da quattro milioni era servito all'acquisto del capannone Feletti con i macchinari per la produzione. Il passivo stimato dal curatore fallimentare e' di almeno 5 milioni di euro. Le indagini del Nucleo di polizia economica della guardia di finanza sono state coordinate dal pm Luca Ceccanti.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere