Squarta, convergenze per bene Umbria

Presidente Assemblea le auspica "nel rispetto differenze"

"Sui temi importanti per la nostra regione c'è bisogno che maggioranza e opposizione trovino una reale convergenza. Seppur nel rispetto delle differenze politiche": a dirlo all'ANSA è il presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria, Marco Squarta. "La nostra regione - ha aggiunto - ha mille problemi, in primis quelli legati al terremoto, visto che dopo oltre tre anni la situazione per le zone colpite resta ancora molto critica e le popolazioni sono in grande difficoltà".
    Il presidente ha quindi ricordato anche le difficoltà legate all'economia e al lavoro, "i dati sul Pil sono allarmanti".
    Invitando quindi tutte le forze politiche "a lavorare fin da subito pensando al bene degli umbri e poi alla visibilità dei partiti".
    Parlando di come intenderà guidare i lavori dell'Assemblea, Squarta ha assicurato che il suo impegno sarà teso ad essere "il presidente di tutte le forze politiche, anche se non rinnego il mio passato e la mia appartenga politica". Ha quindi ricordato i suoi trascorsi in Alleanza nazionale e la sua militanza attuale in Fratelli d'Italia, citando, come aveva fatto nel suo discorso di insediamento, figure storiche della destra umbra e perugina come Marzio Modena e Luciano Laffranco. "Essere il primo presidente di centrodestra del Consiglio regionale dell'Umbria (nonché quello più giovane ad assumere la carica - ndr) mi emoziona", ha affermato. "Cercherò di portare all'interno dell'Assemblea - ha concluso Squarta - i valori della destra in termini di partecipazione, libertà, democrazia e difesa delle proprie identità nazionali e quindi territoriali, ma sempre nel rispetto della stessa Assemblea".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere