Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

In aumento il personale medico in Trentino, a 1.220 unità

In aumento il personale medico in Trentino, a 1.220 unità

Cresciuto di 130 professionisti anche l'organico infermieri

TRENTO, 23 febbraio 2024, 15:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel periodo compreso tra il 2019 e il 2023 il personale medico in Trentino è aumentato di 36 unità, raggiungendo i 1.220 professionisti impiegati. Nello stesso arco temporale, il personale infermieristico è arrivato a 3.070 unità, con un aumento di organico di 130 professionisti. Il dato è stato riferito in conferenza stampa dal direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento (Apss), Antonio Ferro.
    Le cessazioni, per pensionamento, dimissioni, decessi o mobilità in altre regioni, sono state 687 per quanto riguarda il personale medico (a fronte di 723 assunzioni) e 1.175 per il personale infermieristico (a fronte di 1.305 assunzioni). I professionisti in part-time sono circa 1.200.
    "Ci sono effettivamente - ha spiegato Ferro - dei settori più in crisi di altri, come ad esempio radiologia e il Pronto soccorso, assieme ad alcune difficoltà nel reclutamento di personale medico nelle valli, in particolare in quella a maggiore vocazione turistica (dove si riscontrano problemi nel reperimento degli alloggi). Per questo sarà strategico investire sulla formazione di persone del posto".
    A quanto riportato da Ferro, solo lo scorso anno vi sono state 43 procedure selettive unicamente per il personale medico e infermieristico, di cui nessuna è andata deserta.
    "Negli ultimi anni ci sono stati miglioramenti oggettivi in molti ambiti: ora, un medico che vuole stare in Trentino sa che in cinque anni disporrà del Nuovo polo ospedaliero e universitario e di una facoltà di medicina, con prospettive di carriera certe", ha commentato il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza