Trentino AA/S

Tremonti, si va verso crisi civile e non solo finanziaria

L'economista alla 'Lectio degasperiana' di Pieve Tesino

(ANSA) - TRENTO, 18 AGO - "Ancora prevale l'idea dell'onnipotenza del denaro, ed è così che oggi, come mai nella storia, le zecche digitali globali creano denaro e ci indicano di spendere denaro che non abbiamo. Ed è così che, più o meno entro la fine del prossimo biennio, quando si avrà la congiunzione di tutti i fattori folli e avversi che nel mondo si stanno accumulando, si andrà verso la crisi. Una crisi civile, e non solo finanziaria".
    Così l'economista Giulio Tremonti, durante il suo intervento alla 18/a edizione della "Lectio degasperiana", organizzata dalla Fondazione Alcide De Gasperi, a Pieve Tesino (Trento), paese di nascita dello statista trentino.
    L'evento, promosso in ricordo della scomparsa di De Gasperi, avvenuta il 18 agosto del 1954, si intitolava "Tra Stato e mercato, la comunità. Ispirazioni degasperiane". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie