Alto Adige, un sito in "lingua facile" per ridurre barriere

Per accesso informazioni anche a persone con fragilità cognitive

(ANSA) - BOLZANO, 13 AGO - La Provincia di Bolzano è una delle prime pubbliche amministrazioni in Italia a dotarsi di un portale web in "lingua facile", che consente e facilita l'accesso alle informazioni per le persone con deficit cognitivo. Con la lingua facile è possibile comunicare informazioni in forma scritta in modo semplice e comprensibile per tutti. La lingua facile si serve di frasi brevi, parole comuni, un carattere adeguatamente grande e un focus sulle informazioni essenziali.
    Una scelta della Provincia di Bolzano per facilitare l'accesso alle informazioni anche per quelle persone con fragilità cognitive, per persone con difficoltà di apprendimento, persone sorde e persone con scarse competenze linguistiche. Isabel Rink, amministratrice delegata del Light Language Research Center dell'Università di Hildesheim, ha ribadito l'importanza di iniziative come quelle adottate dalla Provincia di Bolzano. Dell'importanza di un portale web in lingua facile per la pubblica amministrazione provinciale hanno parlato il presidente della Lebenshilfe, Hans Widmann, Helga Mock, direttrice degli uffici "okay" per la lingua facile della Lebenshilfe e Robert Mumelter, operatore alla "People First" (gruppo rappresentativo di persone con difficoltà di apprendimento che controlla i testi in lingua semplice) insieme al responsabile di progetto Stefano Bonzi, della Siag. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie