Cimice asiatica, in giugno impiego vespa samurai

Al via campagna fitosanitaria di Fondazione Mach

(ANSA) - TRENTO, 02 APR - Le preoccupazioni per l'emergenza sanitaria legata a Covid-19 si accompagnano per i frutticoltori del Trentino alle apprensioni per la crescita della popolazione di cimice asiatica che, secondo le previsioni della Fondazione Edmund Mach (Fem), avverrà nei prossimi mesi con un allargamento in Valsugana e nella bassa val di Non. Per preservare i frutteti da questa e altre avversità è partita, intanto, la campagna fitosanitaria, mentre la Conferenza Stato-Regioni ha dato nei giorni scorsi il parere positivo ai decreti sull'impiego dell'antagonista naturale della cimice, la vespa samurai.
    La Fem ne prevede il rilascio a giugno, ma intanto nei laboratori di San Michele, grazie anche al sostegno finanziario assicurato dalla Provincia autonoma di Trento, si prosegue incessantemente l'allevamento delle cimici - 12,000 esemplari raccolti - per ottenere uova sufficienti sulle quali moltiplicare il parassitoide. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie