Arte Sella riparte dopo il disastro di sei mesi fa

Presentato il programma 2019 con nuove installazioni

(ANSA) - TRENTO, 18 APR - Grazie all'aiuto ricevuto nel corso dei primi mesi dell'anno a seguito della tempesta di fine ottobre 2018, dopo aver riaperto al pubblico l'area di Malga Costa, e con la prevista riapertura, il primo maggio, del giardino di Villa Strobele, Arte Sella riparte presentando il programma per il 2019.
    Il dibattito sulla fragilità della natura e della relazione con gli esseri umani sarà declinato con la forza dell'arte, in tutte le sue forme. Attesi giovani artisti come Edoardo Tresoldi ed Henrique Oliveira. A distanza di alcuni anni dalla realizzazione di 'Sella Nest', si affiancherà l'esponente dell'Art in Nature, il tedesco Nils-Udo, la cui opera "La barca" verrà realizzata presso l'area di Malga Costa. Domenica 5 maggio verrà inaugurata l'opera della designer Ginette Caron dal titolo 'Il viaggio della parola' e verranno presentate le opere restaurate di Kengo Kuma e di Michele de Lucchi. Arte Sella si arricchirà inoltre del nuovo lavoro dell'architetto portoghese Souto de Moura.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere