Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Serie B: nove giocatori squalificati

Serie B: nove giocatori squalificati

Un turno di stop all'allenatore del Pisa, Aquilani

ROMA, 06 febbraio 2024, 16:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nove giocatori sono stati squalificati, tutti per una giornata, dal giudice sportivo di serie B, Ines Pisano, in relazione alle partite della 23/a giornata. Sono stati sanzionati a seguito di espulsione Butic e Fiordilino della FeralpiSalò e Calabresi del Pisa, mentre erano diffidati Acampora (Bari), Antov (Cremonese), Palumbo (Modena), Tessman (Venezia), Vandeputte (Catanzaro) e Yepes (Sampdoria).
    Quanto ai tecnici, una giornata di stop è stata inflitta all'allenatore del Pisa, Alberto Aquilani, espulso "per avere, dopo la segnatura della rete da parte della propria squadra, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria". La rispettiva espulsione ha portato allo stop per due giornate del preparatore dei portieri dell'Ascoli, Brambilla, "per avere rivolto espressioni insultati all'arbitro", e del collega del Lecco, Locatelli, per aver contestato platealmente una decisione arbitrale.
    Quanto alle sanzioni alle società, il Bari dovrà pagare 15mila euro "per avere suoi sostenitori lanciato in un settore occupato dalla tifoseria avversaria otto petardi, cinque fumogeni e oggetti di varia natura, causando anche il leggero ferimento di un tifoso, e anche per avere lanciato due petardi nel recinto di gioco". Ammende inferiori sono state inflitte per lancio di oggetti, petardi e fumogeni a Ternana, Ascoli, Como, Lecco, Spezia, Venezia e Palermo.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza