Toscana

Cadavere sub recuperato in mare Elba

Giovane risultava disperso da ieri

(ANSA) - CAPOLIVERI, 16 SET - Il cadavere di un sub di 20 anni è stato recuperato questa mattina dai sommozzatori dei vigli del fuoco nelle acque dell'isola d'Elba di fronte a Capoliveri.
    Il giovane risultava disperso da ieri sera. Le ricerche in mare sono state avviate dai vigili del fuoco sotto il coordinamento della Capitaneria di Portoferraio (Livorno).
    Secondo una prima ricostruzione sembra che il giovane si fosse immerso ieri nel tardo pomeriggio per effettuare pesca subacquea in apnea nelle vicinanze della spiaggia del Ginepro a Capoliveri, ma non era più rientrato e da lì è partito l'allarme con le ricerche in mare. E' un giovane originario di Firenze, che stava pescando in apnea, il sub morto recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco all'Elba. Il pm di turno, spiega la Capitaneria di Portoferraio, ha disposto il trasferimento della salma nella camera mortuaria dell'ospedale Portoferraio, per una prima ispezione da parte del medico legale per accertare le cause della morte del ragazzo. Il sub era scomparso ieri sera intorno alle 20 nelle acque antistanti la spiaggia della Miniera del Ginevro, a Capoliveri (Livorno). Era intento in attività di pesca in apnea, in compagnia di un amico che lo aspettava a bordo di un'imbarcazione e che, non vedendolo risalire in superficie, ha lanciato l'allarme. La Guardia Costiera ha subito inviato sul posto i mezzi navali dell'ufficio di Porto Azzurro e della Capitaneria di Portoferraio. Una prima ricerca nelle acque circostanti la zona di pesca ha dato esito negativo, così come le prime ricerche effettuate a terra da parte dei Vigili del Fuoco di Portoferraio e dei Carabinieri di Capoliveri. Nel frattempo, è stato allertato ed inviato sul posto anche un elicottero della Guardia Costiera di Sarzana (La Spezia), abilitato alle ricerche notturne. Il coordinamento delle operazioni di ricerca e soccorso è stato quindi assunto dalla Direzione Marittima di Livorno. Le ricerche in mare si sono protratte senza soluzione di continuità nell'arco dell'intera nottata e nel corso della mattinata il dispositivo di soccorso è stato integrato con due ulteriori mezzi navali della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Portoferraio nonché dal nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Livorno. Sono stati proprio quest'ultimi, intorno alle 10.30 a rinvenire il corpo ad una profondità di circa 20 metri davanti alla spiaggia della Miniera del Ginevro.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie