Mattarella, Bartali simbolo di Italia

Messaggio a 20 anni dalla morte. A Firenze iniziative di ricordo

(ANSA) - ROMA, 5 MAG - "Il nome di Gino Bartali, campione e leggenda del ciclismo italiano, è iscritto a grandi caratteri nella storia dello sport nazionale e rappresenta uno dei simboli dell'Italia del dopoguerra" ma "sarà ricordato anche come Giusto tra le Nazioni per il coraggioso e silenzioso impegno nella rete di salvataggio, costruita dall'Arcivescovo e dal Rabbino di Firenze, che consentì a centinaia di cittadini di religione ebraica di sottrarsi alla persecuzione e alla deportazione".
    Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con un messaggio, ricorda, a 20 anni dalla scomparsa, Gino Bartali, sottolineando che "la discrezione con cui negli anni ha custodito un'impresa di così grande valore umano rende ancora più onore alla sua memoria". E a Firenze oggi ci sono state iniziative per ricordarlo. Una cerimonia, con benedizione della tomba, c'è stata al cimitero di Ponte a Ema, con gli assessori Cosimo Guccione e Alessandro Martini mentre il cardinale Giuseppe Betori lo ha ricordato nella messa in arcivescovado.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie