Giappone: anziani sono 28,4% popolazione

Sempre più over 65 hanno un impiego, il 13% della forza lavoro

(ANSA) - TOKYO, 16 SET - In Giappone la popolazione è sempre più costituita da persone anziane. I giapponesi con più di 65 anni di età sono il 28,4% dell'intera popolazione. Secondo le rilevazioni del ministero degli Affari interni, il numero degli ultrasessantacinquenni si è assestato a 35,88 milioni, con una crescita di 320mila unità rispetto all'anno scorso. I dati pubblicati nel giorno della festività nazionale che celebra la Terza età, mostrano come il Giappone sia la nazione al mondo con la più alta proporzione di anziani rispetto alla popolazione, seguita dall'Italia con il 23%, e il Portogallo con 22,4%.
    L'Istituto nazionale di statistica stima che i cittadini con più di 65 anni di età costituiranno il 30% del totale degli abitanti del Sol Levante nel 2025, e il 35,3% nel 2040, quando la seconda generazione dei baby boomers - nati tra il 1971 e il 1974 - avrà più di 65 anni di età. Sempre più anziani hanno un impiego in Giappone, a quota 8,62 milioni, rappresentando il 13% della forza lavoro. Anche questo un record.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA