Futuro Gb in Europa,disse regina nell'88

Ad allora ambasciatore tedesco,secondo cable citati dal Guardian

(ANSA) - ROMA, 19 MAG - Era il 1988 e la regina d'Inghilterra si diceva certa che il futuro del Regno Unito fosse in Europa. Lo confidò all'allora ambasciatore tedesco a Londra, mostrandosi fra l'altro a sostegno della creazione del mercato comune. Il dettaglio, che alla luce dell'attualità appare più che mai storico, emerge da cable diplomatici dell'epoca, menzionati dal settimanale tedesco Der Spiegel di cui dà conto il Guardian. Il documento riferisce della conversazione fra la sovrana e l'ambasciatore Rudiger Freiherr von Wechmar in occasione della visita di commiato per la fine missione di quest'ultimo il 25 novembre 1988, conversazione che - si legge nel cable - virò sul tema dell'atteggiamento dei britannici verso l'Europa. "Con un sorrisetto - scrisse l'allora ambasciatore - "ha notato che i britannici sono ancora un popolo molto insulare e per la gran parte di loro la cifra 1992 (la data per la completa realizzazione del mercato unico, ndr) non vuol dire molto".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA