Il colosso cinese Tencent limita uso dei giochi ai più giovani

Un'ora al giorno per gli 'under 12' e non di sera

Il colosso cinese Tencent vuole limitare l'uso dei giochi per i più giovani. La società, che controlla la popolare app di messaggistica Wechat ed è proprietaria di giochi best seller come League of Legends e Clash of Clans, sta lavorando ad un sistema per restringere il tempo trascorso dai suoi utenti 'under 12' ad un'ora al giorno, a due ore per la fascia d'età compresa tra i 12 e i 18 anni.

Il meccanismo è abbastanza rigido: ogni giocatore deve caricare sui server la carta d'identità che viene poi confrontata con i database governativi, inclusi quelli delle forze dell'ordine, per fare un riscontro su nome e data di nascita. Il nuovo sistema per i baby utenti bloccherà l'accesso all'app fra le 9 di sera e le 8 del mattino.

"La protezione dei minori è importante e riguarda l'intera società. Tencent ha un alto livello di responsabilità e di obblighi in questo senso", ha spiegato un portavoce al Wall Street Journal. Il colosso cinese ha deciso di applicare lo stesso genere di restrizioni a 10 giochi per smartphone entro l'anno e a tutti i propri titoli nel giro del 2019.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA