A Hong Kong 4 persone su 5 usano Facebook e WhatsApp

Proibiti nella madrepatria. Analista, app cinesi contano poco

Servizi come Facebook, Google, WhatsApp e Instagram, vietati in Cina, sono molto popolari a Hong Kong, dove più di quattro persone su cinque usano il social network di Mark Zuckerberg. A dirlo sono i dati raccolti da Statista e riferiti dal quotidiano South China Morning Post.

A usare Facebook è più dell'80% dei cittadini, mentre il tasso di penetrazione di WhatsApp è poco sotto l'80 e quello di Instagram al 60&. Al contrario WeChat, la chat più popolare in Cina, a Hong Kong si ferma al 54%.

"Google, Facebook e Instagram sono le app più popolari a Hong Kong", mentre realtà cinesi come WeChat o Weibo "hanno una piccola influenza", ha spiegato l'analista YC Tsao al quotidiano. "Che si usi un iPhone o uno smartphone Android, il motore di ricerca di Google è quello usato di default".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie