Iacovone (EY), blockchain può avere impatto per PA

"Grande regalo" del bitcoin, utile anche per certificare filiera

"La blockchain può avere un impatto enorme, può essere un grande beneficio per la pubblica amministrazione; anche nei passaggi da un'amministrazione ad un'altra avere uno strumento che li certifica può essere molto importante". Così, nel corso del forum 'Ansa Incontra', l'amministratore delegato di EY Italia, Donato Iacovone, ha commentato il crescente ricorso alla tecnologia blockchain nel nostro Paese, anche se al momento "molto è ancora legato alle iniziative dei privati".

La blockchain, spiega Iacovone, è "un grande regalo" che ci ha portato il bitcoin, che "sembrava una grande rivoluzione, ma l'elevata incertezza e la mancanza di sicurezza lo hanno confinato in un angolo". Ma, a prescindere dagli alti e bassi che caratterizzano l'andamento della criptovaluta, la blockchain è ormai diffusa e, ad esempio nel mercato italiano, può servire per la certificazione della filiera produttiva. "Nel vino ci chiedono la certificazione per il mercato cinese, che non si fida più dei prodotti che vengono venduti come italiani", sottolinea.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA