Fiorentina, Prandelli: "Ho sempre sperato di tornare"

Debutto-bis per il tecnico: "Voglio squadra unita e vincente"

 "Vorrei vedere una squadra vogliosa di vincere e unita anche nei momenti difficili. Questo è un capitolo nuovo rispetto all'esperienza vissuta tanti anni fa a Firenze, vorrei che questa Fiorentina fosse l'orgoglio per tutti: città, società, tifosi". Così Cesare Prandelli, alla vigilia della partita al Franchi contro il Benevento che segnerà il suo debutto-bis sulla panchina viola 10 anni dopo l'addio. "I giocatori avevano un rapporto vero con Iachini, ho trovato da parte di tutti grande disponibilità - ha proseguito l'ex ct -. Ho sempre sperato di poter realizzare il sogno di tornare, ora spero di essere protagonista come qualche anno fa".

Poi, un pensiero per Commisso, reduce da un'intervista molto discussa in settimana: "Parlo da tifoso e i tifosi devono pensare che la società sta programmando il futuro. Teniamoci stretto questo presidente, con lui il popolo viola può sognare in grande".   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie