Ronaldo scivola sul tampone 'è una str...ta'

Messaggio social, poi cancella. Burioni, benvenuto tra virologi

Starsene chiuso in casa a vedere la partita in tv mentre la sua Juve se la vede con il Barcellona dell'eterno rivale Leo Messi non deve essere un programma facile da accettare per Cristiano Ronaldo. Uno che mai vorrebbe saltare le contese più affascinanti, specialmente se si celebrano sul palcoscenico della Champions. Così a poche ore dalla sfida con i blaugrana gli è scappato un commento non proprio di classe, uno scivolone, sul tampone per la ricerca del Covid, che ieri gli ha dato l'infausto verdetto della positività rimasta a distanza di 15 giorni dal test in Portogallo. Per lui, sempre asintomatico, il tampone è un "Bullshit', una "str....ata", ha scritto in un commento su Instagram. Che dopo un po' ha rimosso. Ma intanto la frittata era stata fatta e lo screenshot con il messaggio incriminato "Pcr is bullishit' (dove prc è l'acronimo della metodica usata per il tampone rino-faringeo) ha fatto il giro del mondo alle prese con questa pandemia che pare non avere mai fine. Il commento di CR7, che ha una platea di oltre 200 milioni di followers, ha raccolto like ma anche sarcastiche reazioni, come quella del virologo Roberto Burioni: "Do il benvenuto nella nutrita schiera dei virologi al collega Cristiano Ronaldo. Sarà utilissimo nella prossima partitella contro gli oculisti...".

E si è riaccesa la polemica già scoppiata dopo l'andata e ritorno del 5 volte 'Pallone d'oro' sulla rotta Torino-Lisbona, lasciando la 'bolla' della Juventus per andare in Portogallo con la sua nazionale e rientrando poi in Italia, avuto l'esito della positività, per trascorrere la quarantena nella sua villa torinese. "Ha violato il protocollo anti-Covid", il giudizio che aveva espresso il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, in riferimento alla 'fuga' dall'isolamento alla volta del Portogallo . Il tempo di documentarsi e CR7 era partito al contrattacco: "Non ho infranto il protocollo, è una bugia. Sono rientrato dal Portogallo perché io e la mia squadra ci siano assicurati di rispettare tutte le procedure. Sono tornato in aeroambulanza, non ho avuto contatti con nessuno, neanche a Torino". L'esito del test di ieri, ancora positivo al Covid, è stata una doccia fredda. CR7 non avrebbe mai immaginato di saltare il confronto con la Pulce, il primo da quando veste il bianconero. "Sto bene, mi sento in forma", ha rassicurato oggi nel suo primo post di giornata. Incredulo di essere costretto a saltare la serata della Coppa più prestigiosa.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie